ANDY e YVONNE

Facebook mi ha riproposto queste foto scattate un anno fa.
Avevamo messo questa recinzione per i cuccioli, per farli giocare qui fuori.
Ma subito Andy ed Yvonne hanno iniziato a giocare e  si divertivano
moltissimo.
Ma la cosa più buffa era vedere i musini sorpresi dei cuccioli che si
vedevano passare sulle loro teste questi due pazzi 🙂
10431517_846202188768336_2825966522433323778_n11751863_846201702101718_4975152220218252248_n11264986_846203445434877_2390661157445858764_n11800239_845634532158435_2309862490627431776_n
Gremontree Bearded Collie http://www.jodynfield.com/

 

Annunci

GREMONTREE BREEZE D’AMOUR

Ringraziamo il  Sig.Alvise per averci inviato questa bellissima foto
di Breva con la Sig.ra Cristina.
Breva era stata da noi circa un mese fa per alcuni giorni, ma ora rivedendola
rimango sorpreso da quanto sia cresciuta 🙂
Ringraziamo il Sig. Alvise e sua moglie per le cure,attenzioni ed amore che
hanno nei confronti di questa simpatica e bellissima cucciolona.

Breva e Cristina 1.jpg
Gremontree Bearded Collie http://www.jodynfield.com/

CUCCIOLATA IN ARRIVO INIZIO AGOSTO

Questa è la seconda cucciolata di Michelle con Einsten.
Nella sua precedente erano nati Joseph, Spank,Jacqueline,Jodie,Justin che
sono sicuramente i più conosciuti, poi Julia che vive in Germania e
Jennifer ❤
Tutti cani molto belli, simpatici,equilibrati, amati e viziati 🙂 dalle loro
stupende famiglie.
Siamo molto curiosi ed impazienti di vedere questi nuovi cuccioli ❤
Michelle's litter FB3.jpg
Gremontree Bearded Collie http://www.jodynfield.com/

 

EINSTEIN

Oggi Facebook mi ha riproposto questa foto di Einstein all’età di
tre mesi e mezzo, pubblicata 4 anni fa ❤
einstein.jpg

PETIZIONE

In questo post voglio pubblicare una petizione che è stata pubblicata su
Facebook.
Molte persone non sapranno che  il maggio scorso durante l’esposizione
internazionale di Rende sono morti 14 cani rinchiusi in un furgone al sole:
rapporto dell’autopsia colpo di calore.
Il responsabile di questo  è un ” handler professionista “.
Queste povere bestie erano rinchiusi in kennel stipati fino al tetto ed il
furgone era risultato carente di tutti i confort che la legge prescrive per il
trasporto dei cani in sicurezza.
Basti pensare che era privo di aria condizionata e finestrini.
Ho visto la foto e ne sono rimasto scioccato.
Questa persona ha pubblicato un post nel quale descrive l’accaduto e trae
una sua banale conclusione: è stata una fatalità.
Quello che a me, come ad altre miglia di persone fa indignare è che circa
850 persone lo difendono, lo supportano e lo perdonano senza minimamente
pensare a questi poveri cani e alle loro atroci sofferenze.
Voi vi chiederete: ” ma i padroni di questi poveri cani ? ”
A quanto viene riportato non stanno facendo nulla nei suoi confronti, anzi
la cosa allucinante è che continuano a dargli i loro cani per presentarli in
esposizioni. Solo uno il proprietario di Oxy sta facendo di tutto per scoprire
come siano andate veramente le cosa. Gli altri zitti.
Poi c’è un’altra questione che mi fa veramente arrabbiare.
Questo “handler ” la settimana successiva a questo triste evento stava
presentando tranquillamente i suoi cani con uno splendido sorriso.
Che persona vergognosa e amorale.
Ma come ogni cosa che succede in Italia anche per questo triste evento si è
creato un clima di omertà, paura e minacce fra gli addetti ai lavori.
Nessuno parla, nessuno ha visto e nessuno vuole testimoniare.
Si dice che i suoi “potenti amici” stiano facendo serie pressioni sulle persone
a conoscenza di come siano andate realmente i fatti.
E’ pertanto evidente che tutti questi colleghi ( altri handler,allevatori e giudici )
o hanno qualche cosa da non fare sapere, quindi ricattabili, o vogliono stare
neutrali per paure di ritorsioni sul loro lavoro.
Questo è lo schifo della cinofilia in Italia e con quello che abbiamo a che fare
in ogni esposizione.
A mio avviso è inaccettabile e vergognoso il silenzio di handlers,giudici,
allevatori e proprietari dei cani deceduti.
Questo loro atteggiamento ed il terribile fatto accaduto a Rende sta sicuramente danneggiando l’immagine della cinofilia italiana a livello internazionale, ma
nello stesso tempo evidenzia come il mondo espositivo italiano e di tutti gli
addetti ai lavori sia un ambiente omertoso e clientelare.
Nel loro vile comportamento si manifesta lo squallore ed il bieco opportunismo
per il conseguimento di un titolo,di un podio o di un invito a giudicare in Italia
ed all’estero.
Siamo vicini a Luigi e famiglia in questo triste momento per la perdita di OXY.

In conclusione questa petizione è stata proposta da un handler americano,
che io conosco,per la sua professionalità e serietà nel suo lavoro.
La petizione è rivolta all’ FCI ed ENCI per fare in modo che accertino le sue
responsabilità e nel caso di evidenti prove di negligenza intervengano con
fermezza. ( L’ENCI fino a qualche giorno fa non si era mai pronunciato )
A titolo informativo questo handler era già stato precedentemente radiato
dal kennel club tedesco nel presentare cani in Germania. Oggi lo stesso è stato
fatto dal kennel club ceco.
Firmate e fate firmare per il bene della cinofilia in Italia e per evitare che
possano ripetersi in futuro spiacevoli eventi come questo.
Grazie per l’attenzione.
Questo è il link dove poter firmare la petizione.
https://www.change.org/p/fci-fratelli-cani-vittime-a-rende?recruiter=576295574&utm_source=share_petition&utm_medium=facebook&utm_campaign=share_facebook_responsive&utm_term=mob-xs-share_petition-custom_msg&recuruit_context=fb_share_mention_control